L'imminente Chromecast HD viene fornito con uno strano aggiornamento rispetto al fratello 'premium'.

Cromocast

Il prossimo Chromecast HD viene fornito con uno strano aggiornamento rispetto al suo fratello 'premium': ora supporta lo streaming di contenuti 4K. Questa è una grande mossa da parte di Google, in quanto significa che gli utenti potranno sfruttare la libreria in continua crescita di contenuti 4K che sta diventando disponibile su servizi come Netflix e YouTube.

Grazie a @Za_Raczke su Twitter, ora abbiamo un'idea abbastanza precisa di cosa dovremmo aspettarci dal Chromecast HD piuttosto strano che ci aspettiamo di vedere molto presto. Sebbene non siamo certi che Google includerà questo dispositivo nel keynote per il prossimo evento hardware del 6 ottobre, scommetto che lo vedremo nell'area pratica e nel Google Store poco dopo la conclusione del procedimento. Kuba Wojciechowski @Za_Raczke Il nuovo Chromecast HD di Google è trapelato molte volte negli ultimi mesi. Dalle fughe di specifiche di gennaio alle foto complete del dispositivo dai rapporti normativi di questa settimana e ora, grazie all'incompetenza del team Nest, ho ottenuto la build completa del software. https://t.co/rSZkpxA62r 00:27 · 12 settembre 2022 122 13

Se ti prendi il tempo di leggere il thread sopra, vedrai alcune cose confermate come la denominazione 'Chromecast HD' (che indica sicuramente un dispositivo 1080p) e un downgrade dal Chromecast originale con Google TV da 2 GB di RAM a 1,5 GB questa volta. Inoltre, il processore è un chip Amlogic S805X2 meno competente rispetto all'S905X3 dell'originale. Sebbene il nuovo chip sia dotato della decodifica AV1 (che manca al Chromecast originale con Google TV), la potenza complessiva di questo chip è semplicemente meno robusta.

Per un dispositivo che cerca di entrare nel mercato a un prezzo molto più basso emettendo solo 1080p, suppongo che queste concessioni abbiano senso. Sono ancora d'accordo con Gabriel nel dirlo un nuovo Chromecast di fascia alta dovrebbe essere lanciato con questo dispositivo perché abbia senso a questo punto nel 2022, ma se sta arrivando un Chromecast super economico, capisco perfettamente i tagli.

Un aggiornamento molto particolare

Sebbene queste specifiche possano essere un po' una delusione, Google sta almeno aggiungendo una funzionalità a questo dispositivo che potrebbe annullare alcuni dei problemi di archiviazione originali presenti sul primo modello. Sebbene tu possa pensare che qualcosa di semplice come aumentare leggermente le dimensioni dello spazio di archiviazione sarebbe la soluzione più chiara, qui Google sembra invece risolvere questo semplice problema con il software. È una mossa interessante, ma che dovrebbe funzionare.

Vedete, il nuovo Chromecast HD (o come si chiamerà) verrà fornito con Android/Google TV 12, rendendolo il primo a farlo. Con questo aggiornamento arriva la possibilità per il sistema operativo di aggiornarsi in background in modo A/B senza soluzione di continuità. Ciò significa che l'aggiornamento può essere scaricato e installato in un formato compresso, occupando zero spazio di archiviazione rivolto all'utente e operando invece su partizioni di archiviazione di sola lettura.

I miseri 8 GB di spazio di archiviazione sul Chromecast originale con Google TV significano che probabilmente non lo vedremo mai aggiornato oltre Android/Google TV 10 a causa dell'incapacità di gestire quei grandi aggiornamenti del sistema operativo tramite partizioni senza una sorta di aggiornamento hardware.

Quindi, al momento del lancio, Chromecast HD avrà un asso nella manica piuttosto grande rispetto al modello esistente, e tutto sembra un po' strano. Non abbiamo ancora una solida comprensione di quale sia la motivazione di Google con questo dispositivo e perché esisterebbe senza un'opzione 'premium' molto migliore che i consumatori possano scegliere. 1080p andava bene qualche anno fa, ma sempre più persone si stanno spostando su televisori 4K, il che significa che questo modello è già dietro la curva prima ancora che si presenti. Un modello 4K aggiornato per accompagnarlo avrebbe molto più senso, ma al momento non c'è alcuna indicazione di ciò. Immagino che vedremo cosa succederà a ottobre.