Samsung Chromebook Pro Not Alone: ​​molti Chromebook abilitati per lo stilo in arrivo

Prossimi Dispositivi

Quando Samsung ha rilasciato per la prima volta il Chromebook Pro con il supporto dello stilo integrato, erano gli unici sul mercato. Ora, sembra che molti altri produttori stiano seguendo l'esempio e rilasciando i propri Chromebook abilitati per lo stilo. Questa è una buona notizia per i consumatori, in quanto significa più scelta e concorrenza. Il nuovo raccolto di Chromebook abilitati per lo stilo include opzioni di Acer, ASUS, HP e Lenovo. Ognuno ha le sue caratteristiche uniche, ma tutti offrono un ottimo modo per utilizzare un Chromebook con uno stilo. Che tu stia prendendo appunti, disegnando o semplicemente navigando sul Web, questi Chromebook sono all'altezza del compito. Quindi, se stai cercando un Chromebook abilitato per lo stilo, hai molte opzioni tra cui scegliere. Assicurati solo di sceglierne uno adatto alle tue esigenze e al tuo budget.

Mentre stiamo tutti aspettando con impazienza l'arrivo completo del Samsung Chromebook Pro, sembra che ci siano molti altri Chromebook dotati di stilo all'orizzonte.

Anche se ne abbiamo parlato 'Caroline' (fratello Skylake del Samsung Chromebook Pro) e 'Pbody' (quello che è sicuramente il Lenovo Yoga Book) alla fine, sembra che il numero di Chromebook abilitati per lo stilo crescerà presto.


Al momento della stesura di questo articolo, al momento non ci sono Chromebook con vero supporto dello stilo.

Qual è la differenza?

In poche parole, uno stilo adeguato richiede del lavoro da implementare per i touchscreen capacitivi standard. Il tocco capacitivo è la tecnologia più utilizzata per far funzionare le nostre dita come dispositivi di input e funziona meravigliosamente per l'interfaccia utente touch standard.

Dove fallisce, tuttavia, è nella sua precisione.

Il tocco capacitivo necessita di un'ampia superficie per creare un punto di contatto. Tralascerò le parti tecniche, ma questo è il motivo per cui uno stilo economico che raccogli al Dollar Store deve mantenere una certa larghezza in punta per registrare effettivamente una macchina da stampa.

Ciò che ciò causa è la necessità di utensili da scrittura larghi come pastelli che non sono strumenti di disegno o scrittura precisi.

Uno stilo vero e proprio, tuttavia, utilizza un altro livello di input nel display (digitalizzatore) che interagisce con lo strumento di scrittura. Che si tratti della S-Pen di Samsung, dell'ultimo stilo di Wacom o dell'N-trig utilizzato sui dispositivi Surface, tutte queste penne utilizzano un tipo simile di tecnologia per rendere l'input di scrittura più preciso e aggiungere sensibilità alla pressione.

L'esperienza è miglia avanti rispetto a uno stilo capacitivo standard con punta grossa. Se non ne hai provato uno, vai su Best Buy e fai un giro.


Questo è ciò che viene aggiunto

Quindi, l'importanza di questi digitalizzatori in relazione all'input penna sui Chromebook è piuttosto significativa. Con il supporto dello stilo corretto e accurato già aggiunto in 3 dispositivi confermati, mi chiedo se avremo il supporto completo dello stilo in Chrome OS.

Certo, con le app Android potremmo vedere alcune cose divertenti usando uno stilo adeguato, ma per quanto riguarda Chrome OS in generale? La possibilità di contrassegnare rapidamente siti Web, schermate, documenti o diapositive Google sarebbe un grande aumento della produttività. Se dovessimo iniziare a vedere un supporto dello stilo più ampio per più dispositivi, questa potrebbe essere una realtà.

L'adozione più ampia è in lavorazione

Ed è esattamente quello che stiamo vedendo in questo momento. Secondo questo impegno, vediamo menzione di come implementare ampiamente l'aggiornamento del firmware Wacom quando si ha a che fare con una base di dispositivi molto più ampia.

Attualmente, nelle parole del commit:

Ciò impone una limitazione di un dispositivo wacom per build poiché non possiamo includere più di un file binario Wacom FW per build. Man mano che le build Zerg (più di un dispositivo che condivide una build) diventano più comuni, dobbiamo consentire ai nostri aggiornamenti del firmware di supportarlo.

Quindi, in breve, ci sono battiscopa che produrranno più modelli con digitalizzatori e stili Wacom, quindi devono trovare un modo per implementare un processo di aggiornamento del firmware più ampio.

Se i tre dispositivi che conosciamo con il supporto dello stilo fossero gli unici tre in arrivo, ce ne sarebbe poco bisogno. Sembra, invece, che sia vero il contrario. Potremmo guardare una flotta di Chromebook dotati di stilo nel 2017. Questo mi porta a credere che presto vedremo alcuni strumenti di input penna integrati direttamente in Chrome OS.

Tra ciò che Samsung e Microsoft hanno fatto entrambi in questo spazio, ci sono alcune possibilità davvero entusiasmanti qui.

Sarà piuttosto interessante vederlo svolgersi nei prossimi mesi!