Google Chrome 59 per desktop viene lanciato con Material Design, notifiche Mac e Chrome senza testa

Notizia

Ciao a tutti, Oggi è stato rilasciato Google Chrome 59 per desktop e include una serie di nuove funzionalità e miglioramenti. Uno dei maggiori cambiamenti è l'aggiunta di Material Design, che conferisce al browser un aspetto nuovo. Inoltre, gli utenti Mac saranno ora in grado di ricevere notifiche dai siti Web e Chrome senza testa è stato aggiunto per gli sviluppatori.

Il team di Chrome ha annunciato il rilascio della versione 59 del browser Chrome per desktop. L'aggiornamento include dispositivi Windows, Mac e Linux e dovrebbe colpire i dispositivi nei prossimi giorni.

Per tutti gli utenti desktop, le impostazioni di Chrome sono state aggiornate al Material Design di Google per un aspetto più pulito e una migliore esperienza utente.

Gli utenti Mac ora possono aspettarsi di iniziare a vedere le notifiche native dal browser Chrome man mano che gli sviluppatori migrano le loro app alla nuova API di notifica.

Un altro grande aggiornamento per Chrome è la nuova funzione Headless Chrome. Disponibile ora per Mac e Linux (Windows presto disponibile), Headless Chrome consente agli utenti di:

eseguire il browser Chrome in un ambiente headless. In sostanza, eseguire Chrome senza Chrome!

Ingegnere di Google, Eric Bidelman

Se sei come me, questo potrebbe essere molto sopra la tua testa. Se questa funzione è qualcosa che non vedevi l'ora o vorresti saperne di più, puoi leggere tutti i dettagli nell'aggiornamento Headless Chrome di Eric qui.

Come per ogni aggiornamento, ci sono una serie di patch di sicurezza, correzioni di bug e miglioramenti. Molti dei quali sono arrivati ​​con alcuni premi per gli sviluppatori coinvolti. Puoi scoprire di più sulle taglie su Blog sulla versione di Chrome.

Il rilascio di Chrome 59 è di circa una settimana indietro rispetto alla data prevista del calendario del 28 maggio, il che non è insolito. Nei prossimi giorni/settimana dovremmo vedere il rilascio di Chrome 59 per Android seguito da Chrome OS 59. Teniamo ancora le dita incrociate per assistere al lancio su larga scala del Play Store e forse anche di Nougat per più dispositivi.